MinGW, cross compilare per Windows da Linux!


MinGW è una soluzione che permette di creare binari per Windows compilandoli da Linux: ottimo per portare le proprie applicazioni, ma non solo…

Cambia faccia!


Ultimamente sono molto incuriosito dal fenomeno netbook e sono abbastanza allettato dall’idea di acquistarne uno; in questa fase di analisi del mercato è sicuramente difficile scegliere un modello piuttosto che un altro e soprattutto capire quali siano le reali differenze tra i vari computer che si trovano in commercio. Per chiarirmi un po’ le idee qualche settimana fa ho acquistato il primo numero di una nuova rivista esplicitamente dedicata a questa fascia di portatili (confesso: leggo anche altre riviste oltre che Linux&C) e no ho iniziato una avida lettura. In generale si tratta di una rivista gradevole, un po’ leggera dal punto di vista tecnico ma assolutamente godibile, senonchè ad un certo punto mi sono trovato di fronte ad un articolo che mi ha lasciato un po’ perplesso e ha stimolato la mia coppia di neuroni cerebrali che in quel momento stavano cenando.

Il titolo dell’articolo era per l’appunto “Cambia Faccia!

[Leggi tutto →]

Windows 7 sarà il “Linux killer”?


Al di là delle mere considerazioni tecniche (non abbiamo ancora provato la beta, ma la recensione di Ars Technica non fa ben sperare), è interessante notare questo cambiamento di paradigma: fino a qualche anno fa ci si domandava se la tal distro sarebbe stata la Windows Killer, ora ci si domanda esattamente il contrario… come cambiano i tempi :)

[Leggi tutto →]

Open Source anche su Windows


Chi di voi ha la fortuna di non dover mai avere a che fare con macchine Windows, probabilmente troverà questo post inutile o controproducente, ma purtroppo per la maggior parte delle persone l’utilizzo di una macchina Windows spesso è necessario.

[Leggi tutto →]

Tutti gli Internet Explorer sono vulnerabili


Non siamo soliti sparlare della “concorrenza”, ma gli eventi degli ultimi giorni meritano un minimo di risonanza anche dalla nostra parte della barricata, anche perché le reti miste sono la norma e molti server Linux hanno come compito quello di proteggere i client Windows della rete (si pensi a server di posta o proxy che integrano ClamAV, per esempio).

[Leggi tutto →]

Nessun sistema operativo è veramente “free”


Signor Starks,
sono sicura che lei crede veramente in ciò che fa, ma non posso supportare i suoi sforzi, né permettere che questi avvengano nella mia classe.
Al momento non sono del tutto certa che quello che sta facendo sia legale.
Nessun software è “free” e far circolare queste idee è pericoloso… Questo è un mondo in cui Windows gira – virtualmente – su ogni computer e fare una carnevalata per un altro sistema operativo non aiuterà questi ragazzi.

[Leggi tutto →]

Linux&C. 65 in edicola!


Copertina65
DVD65_2
DVD65_1

Finalmente in edicola il nuovo numero!

  • Nel DVD: CentOS 5.2, Sabayon 3.5, ForLEX 1.1.5

    Questo mese nel doppio DVD allegato alla rivista, due distribuzioni con target differenti, ma egualmente valide: da un lato CentOS 5.2, orientata al mercato enterprise, dall’altro Sabayon 3.5, distribuzione pensata per chi ama “vivere pericolosamente” con i software più recenti.

    In più, l’immagine ISO di ForLEX, la distribuzione orientata alla Computer Forensics, per provare subito tutte le tecniche dell’articolo presente in questo numero!

  • Privacy, questa sconosciuta (ma è sempre per il nostro bene)

    La voce circolava già da qualche giorno, ma a confermarla è stato direttamente Steve Jobs in persona in una intervista rilasciata al Wall Street Journal: il nuovo telefonino di casa Apple dispone di un meccanismo tale per cui la casa madre può “disattivare” (ancora non è chiaro cosa questo significhi) alcune applicazioni caricate sull’iPhone. “Hopefully we never have to pull that lever, but we would be irresponsible not to have a lever like that to pull” (“speriamo di non avere bisogno di tirare questa leva, ma sarebbe irresponsabile non avere una leva come questa da tirare”).

  • WINE 1.1: finalmente i programmi di Windows… senza Windows!

    E’ stata finalmente rilasciata la prima release “stabile” di Wine, il software che permette di utilizzare in Linux molti programmi scritti per Windows. Ripercorriamone la storia e vediamo come usarlo e come contribuire al suo miglioramento.

  • Come creare il logo della Ninja Linux utilizzando InkScape!

    Inkscape è il software di grafica vettoriale Open Source più apprezzato, e non solo dalla comunità Linux, essendo disponibile anche per Windows e MacOS X: in questo articolo prendiamo confidenza con gli strumenti e le operazioni di base per creare un logo!

  • Computer Forensics, investigatori digitali con Linux

    L’informatica forense è quel campo della sicurezza informatica che si occupa di individuare ed estrarre prove e indizi dai supporti informatici. In questo articolo vedremo quali sono le tecniche e gli strumenti per diventare “investigatori digitali”.

  • Da Sun Microsystems ZFS, il filesystem con caratteristiche uniche

    «L’ultima parola sui filesystem»: queste le parole di Sun Microsystems a proposito di ZFS. Al di là dei lanci pubblicitari, non possiamo che concordate sulle innovative caratteristiche di questo prodotto… aspettando sempre un cambio di licenza, per vederlo anche su Linux!

  • Oracle Database 10g Express Edition: gratuito e solido!

    La sfida dei database è sempre più aperta e agguerrita. I database OpenSource danno filo da torcere ai grandi player che, per tutta risposta, introducono versioni gratuite (e limitate) anche per ambiti commerciali. Questa è la volta di Oracle 10g, nella versione Express!

  • Tenere sotto controllo le modifiche a file e directory con inotify

    inotify è il meccanismo del kernel che ci permette di essere informati quando un file viene cambiato: grazie ad esso è possibile implementare diversi tool di uso quotidiano in modo più efficiente, ma non solo…

  • Sviluppare su Linux come su Windows, grazie a MONO

    Microsoft ha creato C# e .NET per avere un ambiente di sviluppo multipiattaforma che potesse competere con Java. Vediamo come funziona il linguaggio e come è possibile usare C# e .NET anche sotto Linux, grazie al progetto Mono

  • Gadget sul desktop, ma personalizzati e scritti in Python, con gDesklet

    Dopo aver visto nello scorso numero come creare semplicissime desklet, in questa puntata vedremo come utilizzare i controlli e come creare desklet dal layout più complesso.

  • News Update n° 65

    Una mappa interattiva per conoscere il kernel di Linux, l’appello degli sviluppatori per driver liberi, l’acquisizione di Symbian da parte di Nokia, RedHat Network Satellite è opensource, HP rilascia open il proprio filesystem Tru64 AdvFS.

  • Kernel News n° 65

    Le ultime novità dello sviluppo sul kernel Linux: TASK_INTERRUPTIBLE;

  • Deep Focus: Valgrind! E sei subito Debianista

    “Luciano Bello ha scoperto che il generatore di numeri casuali nel pacchetto openssl di Debian è predicibile. Questo è causato da una modifica Debian-specifica non corretta al pacchetto openssl (CVE-2008-0166). Come risultato, la chiave crittografica può essere indovinabile.”

  • Gizmo, Last.fm, Ghost for Unix…

    I software recensiti dalla redazione: Gizmo, voice over IP; Last.fm, il media player che sa cosa ti piace ascoltare; Ghost for Unix, come clonare dischi alla maniera opensource.

  • Tips ‘n’ Posta n° 65

    In questo numero: come registrare uno stream con mplayer, come determinare la versione di un DNS remoto, come estrarre singoli file da un unico archivio tar, come sincronizzare l’orologio di sistema utilizzando HTTP

WINE 1.1: finalmente i programmi di Windows… senza Windows!


E’ stata finalmente rilasciata la prima release “stabile” di Wine, il software che permette di utilizzare in Linux molti programmi scritti per Windows. Ripercorriamone la storia e vediamo come usarlo e come contribuire al suo miglioramento.

Post precedenti »