Ottimizzare la banda con il QoS: ecco come fare in pratica


In questa puntata metteremo finalmente le mani sulla configurazione del traffic shaping, affrontando le queueing discipline CBQ e HTB

µTorrent e la distruzione di Internet


Nei giorni scorsi si è molto parlato della “distruzione di Internet” da parte di µTorrent, uno dei client BitTorrent più utilizzati.

Al di là dei sensazionalismi, partiamo dall’inizio: sul forum di µTorrent, si è iniziato a parlare di implementare il protocollo BitTorrent utilizzando UDP invece di TCP, al fine di ridurre la quantità di traffico generato dai milioni di utenti torrent nel mondo e, sospetto, per evitare il traffic shaping imposto da alcuni ISP…

[Leggi tutto →]

Traffic Shaping dalla A alla Z. (5)


Dopo aver visto gli aspetti implementativi, ecco la parte più pratica con alcuni esempi da provare…

Traffic Shaping dalla A alla Z. (4)


Dopo aver descritto il percorso di ingresso del traffico e aver accennato a quello di uscita,vediamo di entrare piu’ nel dettaglio nel secondo e di chiarire gli interrogativi con cui ci siamo lasciati riguardo lo scheduling delle code.

Traffic Shaping dalla A alla Z. (3)


Shaper, ossia suddivisione di banda: riprendiamo il discorso affrontato nei numeri 10 e 11 entrando maggiormente in dettaglio…

Traffic Shaping, dalla teoria alla pratica… (2)


I nuovi kernel di Linux consentono un controllo della banda piuttosto fine, confrontabile con quello consentito dai più diffusi strumenti hardware commerciali. L ‘articolo entra nei dettagli di implementazione dopo la presentazione effettuata nello scorso numero. Dopo le chiacchere dello scorso numero passiamo un po’ ai fatti. Data la rete di figura 1, vediamo ora un semplice esempio di impiego dello shaper di Alan Cox. Sebbene in rete si trovino versioni alternative seppure in numero limitato, la scelta è cascata su quest’ultimo principalmente perché già compreso di default in tutte (o quasi) le distribuzioni di Linux e perché nessuno degli altri si evidenziava particolarmente per le featurs offerte. In tabella 1 è riportata la routing table del router host1…

Traffic Shaping: una prima introduzione (1)


I nuovi kernel di Linux consentono un controllo della banda piuttosto fine, confrontabile con quello consentito dai più diffusi strumenti hardware commerciali. L’articolo introduce il concetto di traffic shaper e i suoi utilizzi più comuni, e vi rimanda alla seconda parte per i dettagli su configurazione e implementazione.

Post precedenti »