La difficoltà di mantenere il focus


Fedora LogoFedora è una delle distribuzioni desktop più apprezzate. Sponsorizzata da Red Hat, che la usa come anche testbed per le sue nuove tecnologie prima di integrarle in RHEL, è sempre stata una distribuzione orientata ai “power user”, che apprezzavano soprattutto la possibilità di poter disporre di tutte le ultime novità dell’Open Source.

Ultimamente, però, Fedora sta faticando a mantenere un focus preciso. Da un lato c’è la tendenza a perseguire un pubblico più ampio sul fronte desktop o, come è stato scritto in un post, “diventare una seconda Ubuntu”. Dall’altro lato, invece, ci sono le pressioni (dirette o indirette) del ramo enterprise, basti pensare che oggi Fedora 14 (che gli sviluppatori stessi sconsigliano di adottare sui server) è stata rilasciata ufficialmente per i sistemi s390 di IBM.

Quale ramo prevarrà? Oppure ci sarà un fork e nascerà una nuova distribuzione?

Ceibal: l’Open Source al servizio dell’umanità


I bambini rappresentano il futuro ed educarli è un compito fondamentale: l’Uruguay ha intrapreso un progetto molto ambizioso, basato su Linux e il progetto OLPC…

Skype Open Source?


skypeme_bigDa ieri circola un rumor sulla possibilità del rilascio come Open Source di Skype. La notizia è apparsa il 31 Ottobre sul blog di Olivier Faurax, un utente Mandriva d’oltralpe che aveva contattato il supporto di Skype per richiedere un pacchetto RPM specifico per la sua distribuzione. Nello scambio di mail ad un certo punto chiede se sarà mai disponibile una versione Open Source di Skype e la risposta è affermativa: “in the nearest future”. La notizia viene poi confermata su linuxcrunch.

A calmare le voci, però, è lo stesso blogger che in un follow-up al suo post precedente cerca di chiarire alcuni punti. In particolare, che il protocollo non sarà aperto, ma più probabilmente verrà rilasciata una libreria closed con cui si potranno interfacciare sia l’interfaccia originale, il cui codice sarà rilasciato, sia altri software (Pidgin, Empathy, Konversation…). Se non altro, finalmente avremo qualcosa che funziona decentemente con Pulse Audio! :)

Seminario sulla sicurezza informatica di base.


Un momento del seminario sulla sicurezza informatica di base.

Questo sembra tanto uno spot pubblicitario, ma non lo è.

A giugno 2009 il mio amico Daniele Gagliardi e io abbiamo tenuto un seminario sulla sicurezza informatica di base presso l’Ordine degli Ingegneri di Padova, al quale ci pregiamo di appartenere. Abbiamo cercato di essere agnostici sul nostro sistema operativo preferito, ma l’audience era più abituata a Windows che a Linux, per cui c’è una leggera polarizzazione.

Di quell’evento è stato girato un video di circa quattro ore e mezzo. Lo rendiamo disponibile su archive.org diviso nelle due parti che abbiamo tenuto, rispettivamente identità digitale, sicurezza fisica e logica dei dati e skeptical computing (Daniele Gagliardi) e malware, VoIP e reti wireless (Antonio Tringali). Le slide in PDF mostrate nei video sono invece disponibili qui.

Che Matteo Falsetti e gli altri professionisti della sicurezza mi perdonino per le inesattezze, so di averne detta qualcuna nella foga e nella stanchezza (finito oltre le 23.00). Vi leggo sempre con estremo piacere ragazzi! :-)

Obama, the Open Source president


A volte si parla poco di politica. E non parlo di quella politica stagnante, autoreferenziata, che vuole tradurre il potere in poltrone e le poltrone in potere.
Anche se in Italia non è facile ricordarsene, c’è un’altra politica, quella buona, quella lontana dagli interessi dei pochi, lontana dai sondaggi e dal populismo più o meno spinto, quella che dovrebbe cercare di fare gli interessi di tutti.

[Leggi tutto →]

Open Source anche su Windows


Chi di voi ha la fortuna di non dover mai avere a che fare con macchine Windows, probabilmente troverà questo post inutile o controproducente, ma purtroppo per la maggior parte delle persone l’utilizzo di una macchina Windows spesso è necessario.

[Leggi tutto →]

Le idiosincrasie di WordPress


Come avrete sicuramente notato, il nuovo sito è basato su WordPress, una piattaforma di Content Management piuttosto diffusa.

Oggi, spulciando la documentazione per aggiungere una funzionalità al template, ci siamo imbattuti nella funzione previous_posts_link che, come potete facilmente immaginare, permette di inserire il link ai post successivi, come da documentazione.

Ovviamente esiste anche la funzione opposta.

… da perderci la testa :)

Contatti


Volete segnalare un progetto o un appuntamento importante oppure avvertirci se qualcosa non va nel sito?

Non riuscite a trovare la rivista nell’edicola del vostro paese?

Volete semplicemente comunicarci qualcosa?

Registratevi al sito e commentate questa pagina!

Se volete inviare la vostra segnalazione privatamente, invece, scriveteci al solito indirizzo: redazione@oltrelinux.com!

Post precedenti »