Hardening the network, blindare la rete


Dopo aver blindato il processo di boot del nostro sistema, iniziamo a vedere come proteggere la sezione di rete. Con sysctl renderemo più sicura la nostra Linux-box alterandone alcuni parametri.

Hardening: maggiore sicurezza con xinetd


Terminiamo l’excursus sull’hardening del processo di boot andando a vedere come funziona xinetd, il SuperDaemon usato dalla maggior parte delle istribuzioni Linux. Infine, una breve carrellata su alcuni utilissimi comandi che ci aiuteranno a migliorare la sicurezza del nostro sistema.

Hardening Linux: proteggersi dagli errori di programmazione


Per quante precauzioni di stampo sistemistico possiamo prendere, gli errori di programmazione sono sempre in agguato. In nostro aiuto viene PaX…

Hardening Linux: restrizione dei privilegi locali


Vediamo come e perché sia utile abbassare i privilegi degli “utenti locali” per rafforzare la sicurezza della nostra Linux Box

Hardening Linux: password usa e getta


A volte neanche la crittazione delle connessioni può salvarci dallo sniffing: in questi casi solo le one-time password possono aiutarci

Hardening Linux: password locali per utenti e gruppi


Dopo aver, nel numero scorso, appreso il funzionamento di PAM. Cercheremo di capire come funziona il sistema di gestione delle password su Linux

Hardening Linux: Pluggable Authentication Modules


Continuiamo a vedere come si possa rafforzare la sicurezza del nostro sistema Linux, questa volta focalizzando l’attenzione su attacchi condotti “localmente”

Hardening Linux: integrità del sistema


Affrontiamo i rootkit che non si basano sul kernel e vediamo quali sono le contromisure da adottare per mantenere la sicurezza del nostro sistema…

Post precedenti »