Sincronizzare al microsecondo gli host in rete locale


Per alcune applicazioni, però, sono necessarie sincronizzazioni nell’ordine dei microsecondi: in tal caso la soluzione solo-software offerta da NTP non è sufficiente. Per ovviare a questi problemi, lo standard PTP (Precision Time Protocol) prevede la marcatura temporale dei pacchetti a livello hardware, nel dispositivo fisico di accesso al cavo, il cosiddetto phy. La precisione di sincronizzazione così ottenuta è superiore al microsecondo, ma solo tra macchine sulla stessa rete.